Il 2017 all’Aeroporto di Milano Bergamo. Record passeggeri e trend positivo merci courier

L’Aeroporto di Milano Bergamo inanella il sedicesimo anno di crescita continua chiudendo il 2017 con il nuovo massimo storico di 12.336.137 passeggeri, pari a un incremento del 10,54% che corrisponde a 1.176.506 passeggeri in aggiunta rispetto al 2016, in media quasi 100mila in più al mese.
Rispettate le previsioni, che indicavano il superamento di quota 12 milioni, raggiunta per la prima volta il 21 dicembre 2017. Il trend positivo del movimento passeggeri è stato sostenuto generalmente dall’intero network dei collegamenti operati dalle compagnie aeree operanti sullo scalo bergamasco, tutte accomunate dal miglioramento del load factor. Un dato di crescita rilevante riguarda i voli extra-UE, in particolare verso le destinazioni di Russia, Turchia, Israele e Ucraina.
Quasi 126mila le tonnellate di merci aeree movimentate nel 2017, + 6.95% rispetto al 2016. Un consuntivo che conferma il consolidamento del settore legato all’attività dei vettori courier, spinto dalla crescita dello e-commerce, grazie a cui è stato possibile registrare un andamento costantemente positivo nel corso dell’anno, e sempre strategico per il settore produttivo territoriale, che trova risposta nell’efficienza dei servizi di spedizione aventi origine e destinazione all’Aeroporto di Milano Bergamo.

Ufficio Stampa SACBO
Grassobbio (BG), 15 gennaio 2018

Annunci

CAMPAGNA INFORMATIVA SU SPECIE ALIENE

A partire dal 3 gennaio 2018 il Gruppo Carabinieri Forestali di Bergamo, in
collaborazione con personale del Servizio Fitosanitario di ERSAF Lombardia,
avvierà una campagna informativa rivolta ai passeggeri all’interno del
terminal partenze dell’Aeroporto di Milano Bergamo, con l’obiettivo di
accrescere la consapevolezza rispetto ai rischi connessi all’introduzione
delle specie alloctone e invasive sul territorio locale trasportate nel bagaglio
aereo.
L’azione rientra nel Progetto LIFE IP GESTIRE 2020, che vede capoprogetto
la Regione Lombardia e la collaborazione degli Enti aeroportuali, ed è
basata sulla compilazione assistita di un questionario, redatto in forma
anonima, sulle conoscenze della biodiversità e sui rischi di introduzione di
specie alloctone.
La prima fase della campagna informativa è stata programmata dalle ore 9
alle 12 di mercoledì 3 gennaio 2018. La Regione Lombardia, capofila
dell’azione sperimentale per la conservazione della biodiversità in
Lombardia realizzata nell’ambito del progetto integrato LIFE
GESTIRE 2020, ha scelto volutamente l’Aeroporto di Milano Bergamo per
avviare il processo di sensibilizzazione nei confronti dei viaggiatori circa
l’impatto generato dall’eventuale trasporto di specie esotiche invasive.
Lo svolgimento della fase pilota del progetto riconosce l’importanza
assunta dallo scalo bergamasco nel panorama trasporto aereo, con gli oltre
12 milioni di passeggeri annui, oltre che come frontiera e aerostazione di
transito.
Grassobbio (BG), 2 gennaio 2018

In volo con il “Dreamliner” Neos

ARTICOLO DEL NOSTRO INVIATO MARIO ALBERTO RAVASIO A BORDO DEL NUOVO BOEING 787 NEOS REG. EI-NEO SULLA TRATTA MALPENSA-VERONA-MALPENSA.

Il 19 dicembre 2017 grazie alla disponibilità della compagnia aerea Neos abbiamo avuto l’onore di volare a bordo del nuovo gioiello,da poco entrato a far parte della flotta, il Boeing 787 Dream)Liner, prima compagnia italiana a introdurre questo velivolo destinato ad implementare l’offerta su alcune rotte della compagnia e a sostituire sul lungo raggio i Boeing 767.

Ecco la nostra esperienza…
La presentazione ufficiale dell’aeromobile avverrà a Verona, la compagnia aerea ci permetterà di arrivarci in volo direttamente dall’aeroporto di Milano Malpensa.
Giungiamo a Malpensa con largo anticipo, è mattina presto e l’area dedicata al volo Neos NO787 è l’area Check-in 1 adibita ai voli Neos ed ubicata nel Terminal 1 di Malpensa; sbrigate le formalità mostrando l’invito e il documento di identità, ritiriamo le nostre carte d’imbarco – per velocizzare il tutto, ci viene già stampata anche la carta di ritorno – agli invitati viene offerta anche una scatola regalo, la quale contiene un’agenda, un portachiavi e una penna. Gli ospiti presenti sono sia altri gruppi spotters d’Italia, anche molto lontani come Pescara e Roma che i principali partner di Neos quali Costa Crociere e i vari tour operator.

IMG_20171219_073457
Sulla carta d’imbarco viene riportato il Gate A55 e l’orario di imbarco è previsto per le ore 9.20.
Dalle vetrate del Terminal inizia a farsi vedere il sole, ma dell’aereo nessuna traccia, scopriremo poco dopo che è stato parcheggiato in un piazzale remoto e che per giungervi dovremo utilizzare un bus intercampo.
Effettuati i controlli di sicurezza, con una certa rapidità ed attraversata la zona duty-free, giungiamo al gate A55, sui monitor appare già il volo NEOS NO787 Malpensa – Verona.

L’attesa al gate si prolunga più del dovuto, ma almeno abbiamo il bus intercampo, pronto per noi , che dopo averci imbarcato e dopo aver percorso un bel tratto di strada passando sia dal secondo che dal terzo satellite ci porta sottobordo al nostro aereo.
L’aereo è maestoso nella livrea rivisitata della Neos, una livrea dinamica, a formare un’onda, con una diversa tonalità di azzurro sulla coda e una fascia tricolore che copia le linee della livrea sulla fusoliera, la registrazione dell’aereo è EI-NEO e il suo nome di battesimo “Spirit of Italy”.

IMG_7520x
Saliti a bordo – mostriamo la carta d’imbarco e ci indirizzano al nostro posto che sarà sulla destra – camminando lungo il corridoio, notiamo che gli allestimenti interni sono molto sobri, sedili sono di color grigio, con il bordo del poggia testa e le cinture di sicurezza in azzurro, il design del sedile è moderno e sottile, le cappelliere sono di color bianco.
Una volta giunti, proviamo subito la comodità del sedile, riponiamo per comodità il nostro bagaglio sotto al sedile di fronte a noi, lo spazio per le gambe è buono, il soprabito invece lo adagiamo nelle comode cappelliere, che insieme ai nuovi allestimenti facenti parte dell’ allestimento Sky-Interior , inaugurato, proprio sul Boeing 787 Dream)Liner, è stato poi introdotto anche su altri velivoli del costruttore Americano offrendo ai passeggeri nuove e varie opportunità.
L’aereo ha una configurazione a tre classi di servizio, Business, Premium Economy ed Economy, le configurazioni dei sedili sono 2+3+2 per la Business, 3+3+3 per la Premium e 3+3+3 per l’Economy. Notiamo con nostra sorpresa ( da fuori c’è ben altro che attira la nostra attenzione …) che il Boeing 787 è dotato di finestrini di dimensioni davvero considerevoli, sono ben il 65% più grandi di quelli installati su altri aeromobili.
Per oscurarli non si ha la classica tendina ma essendo un aereo “del futuro” si ha a disposizione un pulsante che permette di regolare l’oscurità in cinque diverse soluzioni – agendo attraverso la polarità – lo proveremo in volo con ottimi risultati.
Una volta tutti seduti, il Comandante si collega attraverso gli altoparlanti dandoci il benvenuto suo e a nome della NEOS successivamente ci informa della rotta che da Malpensa ci porterà a Verona, facendo un ampio giro con rotta ovest – sud est – ovest con passaggi su Liguria Emilia Romagna e Veneto e atterraggio a Verona.

IMG_7503x
I rituali annunci di sicurezza avvengono attraverso la tecnologia In-flight entertainment installata; nella “due” economy ciò avviene attraverso il monitor installato nella parte posteriore di ogni sedile, invece nella Business che è allestita 2+3+2 c’è un monitor estraibile e di dimensioni maggiori posto a lato del sedile come se fosse lo schermo di un computer e su di essi appaiono le istruzioni di sicurezza in Italiano, in Inglese e anche in cinese, oltre alla spiegazione per le persone non udenti, tramite il linguaggio dei segni la grafica è chiara e ben visibile.
Le operazioni di push back iniziano e veniamo spinti indietro e in contemporanea vengono avviati i potenti motori del 787, i Rolls Royce Trent1000; ci muoviamo e la prima sensazione in cabina è che l’aereo sia molto silenzioso, il rombo dei motori è ovattato tanto che il rumore che arriva in cabina è simile ad un sussurro. Percorrendo le vie di rullaggio di Malpensa che ci porteranno verso la pista 35L per decollare attraverso gli ampi finestrini notiamo che molti passeggeri e addetti scattano foto durante il nostro rullaggio, segno inequivocabile che la novità, data dalla presenza del 787 Neos, non è ancora diventata abitudine (ndr l’aereo è stato consegnato a Malpensa il 13 Dicembre).
Giunti al punto attesa della pista 35L, veniamo autorizzati ed entriamo in pista, in tutta comodità dopo un giro di orologio (ndr 60 secondi) siamo in volo, gli ospiti a bordo “officiano” ciò con il rituale applauso.
Attraverso i grandi finestrini dell’aereo possiamo apprezzare il panorama sotto di noi e la vista delle Alpi imbiancate aggiunge ulteriore fascino a questo volo. Oltre al panorama, notiamo come il sistema di intrattenimento a bordo sia moderno e tecnologico, ogni sedile della economy dispone sotto al monitor a sinistra di una presa USB per permettere di caricare il proprio telefono – prima della partenza è bene ricordare di impostare la modalità aereo – o il tablet e di una sede per le cuffiette per poter ascoltare musica e film senza infastidire il passeggero a fianco. Il menù per accedere al sistema è multilingue, appare subito dopo con ben 8 funzioni che spaziano dai film, ai videogiochi, alla musica, alle mappe, ai servizi di bordo, compresi gadget vari lascerà al futuro passeggero come utilizzarlo; tornati su home, in alto a destra sullo schermo appaiono le funzioni di chiamata dell’assistente di volo, il pulsante per la luce di lettura situata sul bordo della cappelliera e che illumina perfettamente il vostro posto, senza infastidire gli altri, chiaro esempio di come alla Boeing abbiamo investito progetti e fondi anche su quello che possono apparire piccole cose , ma non lo sono , garantendo un’esperienza di volo e di viaggio assolutamente piacevole e di comfort al passeggero .
La prima parte del volo si è consumata velocemente tra foto e “esplorazioni” varie per cui senza quasi renderci conto stiamo arrivando a destinazione.
Il comandante infatti annuncia che tra breve inizieremo la nostra discesa verso l’aeroporto di Verona, pregando gli ospiti di sedersi ai loro posti e di allacciare le cinture di sicurezza.

IMG_7565x
La vista della pianura veneta è fenomenale, e anche a Verona, il sole è una bella presenza , notiamo dal nostro finestrino, il design e la particolarità dell’ala del 787, un’ala flessibile, una vera opera di ingegneria, (quando è in volo, tale particolarità dell’ala, fa si che le estremità alari siano più in alto del tetto della fusoliera stessa)
All’atterraggio, l’aereo è stabile, il contatto con la pista è molto delicato e anche la successiva frenata, con l’ausilio sia dei reverse che degli spoiler.
Giunti al parcheggio, scendiamo e siamo condotti tramite un bus, verso l’hangar dell’aeroporto che è stato adibito per la cerimonia dell’evento.
Al suo interno sono stati disposti sia i vari buffet, mentre alle pareti viene illustrata attraverso foto la storia della NEOS dagli albori nel 2001 assieme al gruppo TUI, passando poi per le date simbolo della crescita della compagnia scandite con l’arrivo dei Boeing 767, e ora con l’ingresso del Boeing 787.

IMG_7484x
Nei suoi programmi futuri la compagnia prevede sia l’ampliamento della flotta, con l’ingresso di ulteriori due Boeing 787 sia il rinnovo della componente a breve-medio raggio con l’ingresso dei Boeing 737MAX e l’alienazione dal 2019 delle macchine più vecchie.
Dall’hangar possiamo vedere che la seconda parte dell’evento sta per iniziare con una rapida rotazione, il 787 dopo che ha imbarcato altri passeggeri, torna in volo, per effettuare la seconda tratta della giornata un volo Verona – Verona. Questo volo verrà accompagnato da alcuni velivoli della Pattuglia Acrobatica Nazionale, nei sorvoli delle terre poste a nord est ed al suo rientro verrà salutato dagli stessi con i fumi bianchi in un basso passaggio lungo l’asse pista ( la classica ciliegina sulla torta! ). Rientrato ancora al suo parcheggio, il 787 si prepara a imbarcare per MXP gli ospiti che nell’attesa del termine del 2° volo , tramite il bus, si erano recati nel terminal dell’aeroporto di Verona per effettuare i consueti controlli di sicurezza per l’imbarco successivo . Un magnifico tramonto che Verona ci regala è il finale di una giornata fantastica trascorsa assieme alla Neos e al suo nuovo aeromobile.
Decolliamo quando ormai il sole è tramontato e il rientro a Malpensa è il più rapido possibile, passando al traverso di Orio al Serio, sorvolando Milano e ci allineiamo per atterrare sulla pista 35L.
Il contatto avviene dolcemente meno la brusca frenata per uscire il prima possibile dalla pista e dirigersi verso il parcheggio assegnato, lo stesso della mattina; prima di scendere però chiediamo di poter visitare il cockpit ultramoderno del Boeing 787, ne restiamo assolutamente affascinati…

Photo & Testo di ©Mario Alberto Ravasio

Editore: Orio Spotter

L’Associazione Orio Spotter desidera ringraziare la compagnia aerea Neos per l’opportunità concessa.

Un particolare ringraziamento alla Sig.ra Mara Gambelli – Managing Director Assistant Neos per il supporto prestato alla nosta Associazione.

L’AEROPORTO DI MILANO BERGAMO FESTEGGIA IL 12MILIONESIMO PASSEGGERO DEL 2017

L’Aeroporto di Milano Bergamo ha festeggiato il transito del 12milionesimo passeggero del 2017, nuovo record assoluto annuale, che permetterà di chiudere l’anno in corso con oltre un milione di passeggeri in più rispetto al 2016, quando se ne registrarono 11 milioni 160mila.
Il 12milionesimo passeggero del 2017 è risultato la 23enne Chiara Filipponi, laureanda in psicologia clinica, residente a Carnate (provincia di Monza Brianza), in partenza per Lisbona con volo Ryanair.

WhatsApp Image 2017-12-21 at 11.01.39
E’ stata premiata con una targa ricordo, la Vip Card, un voucher per volare dall’Aeroporto di Bergamo insieme a una maglia celebrativa, indossata da tutto il personale aeroportuale, e una speciale palla natalizia, omaggiata a tutti i passeggeri presenti in aerostazione, recante la scritta “12 milioni di passeggeri anche grazie a me” a significare il contributo generale al raggiungimento dello storico traguardo.

WhatsApp Image 2017-12-21 at 11.00.47
La passeggera Chiara Filipponi è stata premiata da Emilio Bellingardi, direttore generale di SACBO, Giacomo Cattaneo, direttore aviation SACBO, John Alborante, Sales & Marketing manager Ryanair per l’Italia.
Grassobbio (BG), 21 dicembre 2017

Ufficio Stampa SACBO
Foto di Giovanni Caldara & SACBO

INNO NAZIONALE ITALIANO ALL’AEROPORTO DI MILANO BERGAMO

Nel terminal passeggeri dell’Aeroporto di Milano Bergamo, tutti i giorni alle 5:45 del mattino, dagli altoparlanti verrà diffuso l’inno nazionale italiano. La novità è stata introdotta da SACBO, a partire da mercoledì 20 dicembre, quando, non senza sorpresa delle persone presenti, le note dello spartito, nella versione ufficiale, hanno raggiunto tutti gli angoli dell’aerostazione. Anche la scelta dell’orario non è casuale, perché non confligge non gli annunci dei voli e gli avvisi rivolti ai passeggeri.
In questo modo si vuole rendere omaggio all’Inno di Mameli, simbolo di identità nazionale, che proprio a metà novembre 2017, dopo 71 anni di provvisorietà dalla sua adozione che risale al 12 ottobre 1946, è diventato ufficialmente l’inno della Repubblica Italiana.
Un ulteriore segno distintivo per il terzo aeroporto italiano che, passato in sedici anni da 1,2 e 12 milioni di passeggeri, dimostra la continua attenzione ai valori etici e culturali che accompagnano la gestione dello scalo.
Grassobbio (BG), 20 dicembre 2017
Ufficio Stampa SACBO

PREMIO FORMAZIONE A SACBO

SACBO ha ricevuto un ulteriore, prestigioso riconoscimento nel campo della formazione, in occasione della 27a edizione di Job&Orienta, mostra convegno nazionale su orientamento, scuola, formazione e lavoro, svoltasi alla Fiera di Verona.
Emilio Bellingardi, direttore generale di SACBO, ha ricevuto dal Sottosegretario di Stato per il Lavoro e le Politiche Sociali, Luigi Bobba, il premio che attesta la capacità di aver creduto nei giovani, sostenendo la loro formazione professionale e il loro inserimento nel mondo del lavoro.

Consegna Premio Job e Orienta
Alla cerimonia ha presenziato anche Valentina Aprea, Assessore all’Istruzione Formazione e Lavoro della Regione Lombardia.
Grassobbio (BG), 6 dicembre 2017
Ufficio Stampa SACBO

NUOVA CONTROL ROOM ALL’AEROPORTO DI MILANO BERGAMO

Sistema di sicurezza sempre più avanzato all’Aeroporto di Milano Bergamo, dove entra in funzione la nuova Control Room, realizzata all’interno del terminal, gestita da SACBO e affidata al presidio del personale dell’ATI Italpol – Sicuritalia, che già svolge i controlli di sicurezza di passeggeri e bagagli.
La Control Room, attiva H24, risponde ai requisiti e ai compiti che le più recenti normative aeroportuali nazionali e internazionali assegnano alla società di gestione e serve a tenere sotto controllo gli accessi, le porte di emergenza presenti in area sterile e i flussi dei passeggeri ai controlli di sicurezza.

Control Room SACBO 2
La Control Room, dotata di n. 15 monitor e telecamere ad alta definizione, permette all’operatore di controllare il terminal interno ed esterno nonché il perimetro aeroportuale. La tecnologia installata consente di utilizzare, tra l’altro, la modalità zoom per visualizzare particolari scenari e ingrandire i particolari.
L’attività di controllo illustrata si affianca a quella svolta dalla Polizia di Frontiera nella propria stazione di controllo, che provvede a coordinare eventuali interventi del proprio personale.
La nuova Control Room, gestita da SACBO, si inquadra nel più ampio e articolato programma di implementazione del sistema di sicurezza aeroportuale, di cui la sorveglianza è parte integrante, tenuto conto peraltro dei compiti che la società di gestione è tenuta a farsi carico direttamente e che comprende il piazzale aeromobili, le centrali tecnologiche e l’intero sedime aeroportuali con l’obiettivo di prevenire eventuali tentativi di intrusione e in generale attività illecite.

Control Room SACBO
Tale modalità di gestione consente all’operatore di verificare in tempo reale la situazione e richiedere, qualora necessario, l’intervento della Polizia di Frontiera.
La nuova Control Room, attiva dal 1 dicembre 2017 e autorizzata in sede di Comitato Sicurezza Aeroportuale, è stata realizzata con il concorso delle Unità Sicurezza, Progettazione Costruzione e Manutenzione Infrastrutture Edili e Sistemi Informativi di SACBO.
Grassobbio (BG), 30 novembre 2017
Ufficio Stampa SACBO